Rodengo, Bressanone, Valle Isarco – alla scoperta dei dintorni

Valle Isarco e Val Pusteria – alla scoperta di contraddizioni e diversità

Le osterie e le locande contadine, il cosiddetto Törggelen in autunno o gli ottimi ristoranti: l’Alto Adige è noto per i suoi meravigliosi piatti tradizionali. Lo speck dell’Alto Adige, il pane di segale duro (Schüttelbrot), i canederli, i tradizionali ravioli (Schlutzer) o i deliziosi krapfen sono dei veri e propri simboli della nostra cucina regionale, che vengono re-interpretati dai migliori chef in nuovi e molteplici modi. Assolutamente da non perdere per un piacere del palato garantito!

L’Alto Adige è però conosciuto in tutto il mondo anche come zona vitivinicola. Pinot Bianco, Gewürztraminer, Schiava, Lagrein e Pinot Nero sono solo alcuni dei vini tipici dell’Alto Adige, che attirano gli amanti del vino da ogni parte del mondo. Molte aziende vinicole altoatesine offrono degustazioni e visite guidate alle cantine e ai vigneti. Percorsi enologici e sentieri didattici conducono i turisti attraverso vigneti incantevoli. Non mancano i corsi, i seminari e gli eventi incentrati sul tema del vino. Un’occasione per scoprire anche qualche pittoresco villaggio nascosto tra i vigneti …